sabato 18 ottobre 2014

ULTIMI ROMANTICI

''Siamo i Figli Venuti Male , quelli che tua madre dice di non frequentare''





Gli Ultimi Romantici sono quelli che non si arrendono davanti a niente. 
Sono quelli disposti a fare dei sacrifici per le persone a cui tengono. 

Gli Ultimi Romantici sono un po' come dei bambini, sognano ad occhi aperti, dicono sempre quello che pensano e quando c'è un problema piangono. Tutto questo li fa soltanto diventare più forti, li fa crescere meglio, con la consapevolezza che un giorno, tutto quello per cui hanno lottato avrà un valore.

Gli Ultimi Romantici li incontri tutti i giorni in ogni situazione, sul lavoro, nelle scuole, sui mezzi pubblici, per le strade e nelle piazze, dovunque. E li puoi riconoscere, non da come si vestono, ma da quello che fanno. Le loro azioni un giorno, verranno prese in considerazione, uscirà fuori finalmente questa parte della popolazione che vive nell'ombra, ma che non disdegna viverci.

 Gli Ultimi Romantici non lo fanno per notorietà, lo fanno perchè è giusto farlo. Lottare contro i soprusi, contro i prepotenti, lottare per un ideale, lottare per combattere la violenza sulle donne e i bambini, lottare per qualsiasi cosa abbia un valore morale è compito degli Ultimi Romantici. Se anche tu sei pronto a schierarti con Noi, sei il benvenuto. Se non ti senti parte di questa grande famiglia, fatta di brave persone, allora scappa..






Sarà che in questo periodo di crisi, di difficolta, di precarietà in ogni ambito sono molti i ragazzi che si identificano in questi ideali.

In poco tempo la pagina facebook ha raggiunto quasi 60 mila follower... 

C'è bisogno di pensieri positivi ed i fan ne danno dimostrazione tutti i giorni









 E se vuoi sentirti Ultimo Romantico .....








MAGLIE ''ULTIMI ROMANTICI'' - DONNA









MAGLIE ''ULTIMI ROMANTICI'' - UOMO







ADESIVI





ultimi romantici | Facebook
http://www.ultimiromantici.com/




mercoledì 15 ottobre 2014

Slip on



Le origini delle slip-on sono piuttosto facili da tracciare: il primo brand a proporle a livello "universale", rendendole davvero popolari, è stato Vans, che le aveva trasformate nelle scarpe simbolo di surfisti e skate-boarder. Non si può quindi dire che fossero sconosciute, anzi: sono sempre state piuttosto note, ma erano di fatto limitate a uno stile e a un modo di essere ben preciso. Ci si è messa però di mezzo la moda, che qualche stagione fa le ha riscoperte: merito della continua ricerca verso il nuovo (o comunque per il meno visto) e dell'improvviso ritorno di fiamma per le sneakers e l'abbigliamento sportivo che si è diffuso a macchia d'olio. Da qui sono nate le prime, timide variazioni sul tema: la risposta del pubblico è stata decisamente positiva, e da lì non ci si è più fermati.


Le varianti si sono presto moltiplicate esponenzialmente, trasformando le slip-on, da emblema del casual quali erano, in una sofisticata nuova versione delle scarpe da giorno. Un simile successo si spiega molto facilmente: per prima cosa sono davvero comode, e poi hanno quello spirito "cool" che in questo ambiente è considerato merce assai preziosa. Sono più ricercate delle classiche scarpe da ginnastica, possono essere portate anche nelle occasioni meno casual (con un tailleur pantaloni di taglio maschile sono perfette), e per indossarle ci vuole meno di un attimo: sono, per così dire, una sicurezza, tanto quando ci si prepara per un'uscita tra amici che per un appuntamento di lavoro (per lo meno, in certi ambienti). Altra cosa poi piuttosto importante è che, dopo la prima ondata, i designer stanno cominciando a svilluppare forme e linee diverse, creandone modelli sempre più elaborati. Meglio: così si potrà davvero scegliere quella che si sente più "propria".











fonte:d.repubblica.it