venerdì 11 maggio 2012

Paisley


Paisley è un tessuto antico, originario dell’Asia meridionale e importato in Europa nel corso del ‘600, al quale fu dato lo stesso nome della città in cui veniva prodotto, Paisley appunto..
La particolarità di questo tessuto sta tutta nella stampa che è oggetto di numerose interpretazioni: una goccia adornata di piccole foglioline e fiori oppure una foglia, di dattero o di pino . .nelle corti europee il paisley era utilizzato per tenere lontano il Diavolo, pareva avesse poteri speciali per proteggere chi lo indossava. Fu probabilmente questo il vero motivo per cui fu molto diffuso tra Inghilterra, Italia, Olanda e Francia.



Negli anni il paisley ha subito svariate rivisitazioni e la sua goccia/foglia è stata allungata, rimpicciolita, stilizzata, colorata, ricamata, scolorita, decorata, ingigantita, è diventata più somigliante ad una comune foglia e subito dopo resa tondeggiante e piena come una goccia, è stata messa a servizio di abiti e borse  ma anche della tappezzeria di casa, di lenzuola, cuscini, scatole, cassettoni, vetrine, barattoli, piatti, bicchieri e tazze.




Il paisley fu particolarmente popolare durante la Summer of Love, fortemente identificato con lo stile psichedelico e l'interesse per la spiritualità e della cultura indiana. La Fender Chitarre ha fatto una Telecaster in versione pink Paisley




L'artista Prince ha creato la casa discografica Paisley Park Records e Paisley Park Studios, nonchè il suo disco  "Paisley Park".




Negli anni ’60 Gimmo Etro  al momento di fondare la sua casa di moda, decise di farne il proprio marchio di fabbrica.
Nella Primavera del 2012 ecco come il paisley si presenta :







PATRIZIA

2 commenti:

  1. Patrizia complimenti per il post molto interessante.

    RispondiElimina
  2. Ha il suo fascino il paisley, su questo non ci piove!!

    RispondiElimina