mercoledì 25 luglio 2012

Iké Udé

Iké Udé, nigeriano, è artista, scrittore, editore. Egli fonde, attraverso una modalità artistica molto personale, la teatralizzazione di sé al molteplice di altre personalità.

Come Warhol, Iké Udé gioca con le ambiguità del mercato e del mondo dell'arte, com'è particolarmente visibile nella sua nota rivista d'arte, cultura e moda aRude.

Dalle sue provocatorie serie di Cover Girl, autoritratti come protagonista delle copertine di riviste famose come Vogue, i-D Magazine, The Face, alle sue scritte sulla sessualità e sull'identità, il lavoro di Iké Udé esplora un mondo di dualità: artista/spettatore, uomo/donna, convenzionale/marginale e ancora seduzione/narcisismo, arte/moda.





Pittore negli anni '80, a partire dai primi anni '90, Udé ha spostato la propria attenzione sui temi della rappresentazione e della percezione della cultura popolare, scegliendo come proprio strumento i media e tutto ciò che costituisce il loro corollario.


Da allora Udé utilizza la fotografia, l'immagine digitale, l'installazione e la performance avvalendosene per investigare le opinioni diffuse e le apparenze sociali. Tuttavia, il messaggio che appare più evidente, è che la moda è un sistema di maschere e trasformazioni che risulta inefficace per dissolvere l'involucro di degrado della società contemporanea.









fonte:http://www.museomadre.it

10 commenti:

  1. è sempre vero chi fa da se fa per tre!!! Il risultato è fantastico.

    RispondiElimina