giovedì 25 novembre 2010

L'ombrello

Durante l’Impero Romano era usato come accessorio vezzoso e seducente dalle donne più ricche e non aveva un ruolo funzionale, ma meramente decorativo. Nel Settecento era usato dai nobili e l’aristocrazia segno distintivo delle classi più abbienti. Oggi l’ombrello non serve solo a ripararsi dagli acquazzoni improvvisi, ma è un dettaglio di stile da non trascurare.

La femminilità emerge dappertutto, anche dai dettagli più maschili




Un ombrello non può e non deve essere soltanto un ombrello, ma deve essere un accessorio anti-pioggia abbinato al nostro stile ed alla nostra personalità. Non a caso, infatti, in commercio esistono ombrelli di tutti i colori, stampe e fantasie. Ci sono quelli eleganti, quelli più romantici, quelli divertenti. 
L’importante è vivere con stile e rendere più allegra  una grigia giornata piovosa.






















E per finire  è il momento del Burlesque....l'ombrello per giocare....




2 commenti: