mercoledì 27 aprile 2011

DAMIANO TACCHI:SCULTORE ORAFO











Damiano Tacchi, iniziato insieme al fratello all'arte orafa dal padre Claudio Tacchi,maestro nella tecnica a cera persa.
E' uno scultore di 32 anni che, nello studio di famiglia,ricavato nel palazzo dove nacque il grande scultore della capitale,Gianlorenzo Bernini, crea gioielli unici con la spregiudicatezza di un disegnatore di cartoon: ritroviamo piccoli mondi, città immerse nel caos, vere e proprie sculture in miniatura realizzate con metalli preziosi e pietre dure. In questo lavoro si legge la filosofia dell'artista, tramandata dall'insegnamento del padre, che esprime  tutta la preoccupazione per la scarsa capacità dell’uomo di saper controllare a sufficienza le macchine da lui stesso inventate" ma non cade mai nel dramma della disillusione perchè prevale "una forma di gioco che sempre attinge al fantastico". E questa sua arte non passa certo inosservata, numerosissimi e prestigiosi sono i lavori commissionati prima al padre e ora al figlio: da un anello a sigillo con rubino,finito al dito di Al Capone nel film Il Padrino,a un altro indossato dal Papa Paolo Giovanni II in persona alle eccentriche Baguettes in pelle di circa 5 metri  Damiano ha creato per la grande maison Fendi , poi esposte nel 2008 in tutto il mondo. Ma i suoi lavori non si limitano a semplici gioielli; con il padre Claudio ha creato premi importanti come il Colosseo d'oro che si dava anni fa ai Capi di Stato Maggiore. La lista sarebbe infinita ma basta ammirare alcuni dei suoi lavori per rimanerne affascinati coglierne a momenti la tecnica ardita e a momenti il messaggio di speranza nella denuncia dell'alienazione umana. 



















www.damianotacchi.com


http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=1486638031






                                                                                                       ELISABETTA

3 commenti: