martedì 26 aprile 2011

I nasi con personalità





“Se non ci fosse, perderei la mia parte più affascinante”
- Pinocchio sul proprio naso

“Se non ci fossero loro, sarei sul lastrico”
- Qualunque chirurgo plastico

“I nasi sono l'oppio dei popoli”
- Karl Marx in "Il capitale"

“Oh! Uno smeraldo!”
- Speleologo nasale mentre svolge il suo lavoro


Secondo uno studio americano il volto si riconosce dal naso:
il naso alla francese, greco o con la gobbetta, naso a patata, aquilino, naso con o senza piercing.

Da un trattato di fisiognomica del IV secolo si avverte: «Quelli che hanno la punta del naso grosso sono pigri, come si può vedere dai buoi, quelli che hanno il naso all' insù sono lussuriosi come potete vedere dai galli, quelli che hanno il naso adunco sono sfrontati, come potete vedere nei corvi...» Insomma, spunti e nasi non mancano.

Inevitabile pensare a Cyrano a a Pinocchio, eroi della nasità, ma ci sono anche molte altre celebrità proprietari di un  "naso con personalità".









Il naso caratterizza il nostro volto, gli dà dolcezza o asperità, ma anche personalità e carattere. E' il primo elemento del volto che cattura l'attenzione di chi ci guarda. 


Molte persone non riescono ad accettare nessuna imperfezione..e sempre  più  ricorrono alla chirurgia plastica





















I nasi con piercing dovuti alla moda o a particolari usi e costumi...












Pensate che un  naso “importante” sia solo un difetto? Non trovate che la perfezione sia noiosa e che ci renda tutti uguali?


Patrizia

6 commenti:

  1. ..il naso...il centro del viso....
    la prima cosa che compare davanti....
    quante ne sa' stileggendo...
    sempre molto interessante e vario...bello...
    Ziok

    RispondiElimina
  2. Ma le due foto ritoccate -vistosamente- che c'entrano?

    RispondiElimina