giovedì 20 gennaio 2011

Armadillo Shoes




Le Armadillo Shoes di Alexander Mc Queen hanno portato una vera e propria rivoluzione nella moda, suscitando migliaia di reazioni, sia positive che negative.




Stiamo parlando delle incredibili scarpe dalla forma bombata che ricorda quella di un armadillo e che raggiungono la notevole altezza di 30 centimetri.
Calzature estreme, che sono state pensate più come delle sculture o delle opere d’arte che non come scarpe per andare in discoteca o a fare shopping: cose effettivamente impossibili da fare con queste zavorre ai piedi a meno che non ci si voglia spezzare uno o più arti.















Per la prima volta nella storia, le modelle si sono rifiutate di sfilare con queste scarpe, in effetti quest'ultime più che scarpe sembrano sculture di arte contemporanea.




Tutti ne parlano, nascano fan page, nei social network si creano gruppi che amano o che odiano le armadillo...un fatto certo è che nel bene e nel male comunque se ne parla!...

Anche in quest'occasione la genialità di Alexander Mc Queen è riuscita a segnare e lasciare un marchio indelebile nella storia della moda.
C'è chi ha perfino trasformato la scarpa in tatuaggio....




 Le uniche tre donne che hanno indossato le Armadillo in pubblico: Lady GaGa, Daphne Guiness e Kelis




















Patrizia

11 commenti:

  1. Mamma mia...!!!!
    direi per pochi.. ma non per tutti.
    Stravaganti come chi le indossa.
    ...ai posteri l'ardua sentenza!

    RispondiElimina
  2. Manu condivido pienamente con te! Questo modello deve essere indossato da persone eccentrice, estrose e decisamente stravaganti. Non sono il mio genere ;-) ma é ammirevole chi le porta....Ciao Francy77

    RispondiElimina
  3. Arte. Alexander McQueen ci mancherai

    RispondiElimina
  4. Kelis non si può vedere inq questa foto!!

    RispondiElimina
  5. ...abbinato al trucco del'orrore...
    ci stava tutto quest'articolo...
    cmq...bravi...fa' parlare...

    RispondiElimina
  6. Queste "scarpe" costano dai 4.000 ai 10.000 dollari.
    Ma di quale arte stiamo parlando?
    Alcune persone dovrebbero ricordarsi di assumere quotidianamente gli psicofarmaci prescritti

    RispondiElimina