mercoledì 16 marzo 2011

L'alta moda come una grande opera d'arte......Hieronymus Bosch e Alexander McQueen

We love fashion  and fashion loves art

il connubio è sempre più forte e due personalità geniali si riconoscono e uniscono i 2 mondi....Hieronymus Bosch & Alexander McQueen


Chi era Hieronymus Bosch? 
Cominciò la sua attività artistica nel 1475, ed ebbe subito un grande successo. La sua fama fu immediata e grandissima perché le sue prime opere sono effettivamente dei capolavori, ma anche perché la sua arte è davvero calata nello spirito dei tempi.  Bosch fu semplicisticamente definito un "produttore di mostri". In effetti, le opere di questo artista sono un concentrato di simboli magici, di invenzioni fantastiche umane e animali, un campionario di creature che ben poco hanno a che spartire con la realtà.
Figura molto discussa, sia per la forte carica espressiva dei suoi dipinti, sia per la bizzarria e l’ambiguità delle forme che rappresenta, che spesso sono piuttosto inquietanti.
Hieronymus van Aeken, muore nella sua città, dalla quale non si era mai mosso, nel 1516 restando il pittore più stravagante ed originale del suo tempo.


Chi era Alexander McQueen? Una celebrità, un uomo, un artista… Acclamato dai media come l’hooligans della moda per le sue creazioni innovative, a volte avveniristiche, intrise di un sottile savoir faire onirico permeato di ironico simbolismo, eleganza estrema e maestosa bellezza.
Rabbia, ribellione, anarchia concettuale come manifestazione di uno stile contemporaneo.
Una celebrità nascosta nell’ombra delle sue inquietudini, un uomo innamorato della sua vita nonostante la sua unicità, un artista brillante capace di sorprendere l’interro star system scioccando il mondo intero con le sue sfilate incredibilmente inquietanti, un genio creativo, definito da molti esperti del settore.
Alexander McQueen muore suicida l’11 febbraio 2010 nella sua casa di Green Street a Londra, prossimo all’età di 41 anni, in preda ad uno sconforto che lo spinge all’impiccamento
La sua ultima collezione prima di morire si ispira a Bosch. 
Sembra quasi che i dipinti di Hieronymus Bosch ritrovano vita e rinnovato contesto nelle collezioni McQueen, dipinti che raccontano sofferenze e pene, perversioni e cadute dell’uomo le stesse di Alexander prima di morire.




La borsa è lavorata a jacquard e profilata in pelle a stampa cocco; le tonalità sono quelle calde e accese tipiche dei quadri di Bosch, che ben si accordano alle fiamme che spesso evocano le lavorazioni di McQueen. 









Utilizzando la scansione digitale e tecniche laser di stampaMcQueen ha riprodotto  "Il giardino delle Deliziesu un top, i motivi bizantini su un altro, immagini di santi e di angeli.










Venezia. Mostra di Hieronymus Bosch.
PALAZZO GRIMANI
Fino al 20 marzo 2011
Patrizia

17 commenti:

  1. McQueen è stato un grande artista, un vero innovatore. In questo scenario uno dei pochi, giovani, ad emergere non solo con le provocazioni fini a se stesse ma con il talento. Perchè non dedicate un approfondimento alle Armadillo... importabili ma oramai nella storia della moda

    RispondiElimina
  2. Prenderemo sicuramente lo "S-punto" da questo tuo suggerimento....Grazie 1000!

    RispondiElimina
  3. Complimenti Patrizia, il post è interessantissimo, meritava di essere citato su Stileggendo..

    Da ammirare l’intuizione geniale ed il coraggio che ha avuto Mc Queen di andare a scovare un’artista del ‘400... quasi 1500...(direbbe qualcuno) così stravagante, Bosch, forse incompreso per i suoi tempi, e farlo rivivere con grande successo (sfruttando la tecnologia moderna) nelle sue creazioni altrettanto stravaganti che possono o meno piacere...

    RispondiElimina
  4. Condivido pienamente il fatto che McQueen è stato un grande artista che emerge non solo con le provocazioni ma soprattutto con il talento commento perfetto ben strutturato da Anonimo mi piace.
    Un artista barocco, eccentrico, geniale....un ottimo accostamento di colori, forme tutto questo ci dà la consapevolezza che un quadro può essere trasposto anche su altri materiali e in contesti diversi non solo sulla tela. Un vero artista lo dimostra nella vita, nelle sue creazioni in ciò che trasmette agli altri e questo é pura emozione. Complimenti Francy77

    RispondiElimina
  5. ...sempre ad alto livello la ricercatezza
    degli argomenti trattati...piacevolissimo...
    e molto suggestivo...come da' un po' ci state abituando...complimenti vivissimi...
    "tanta musica"

    RispondiElimina