domenica 13 marzo 2011

Le drumming girl... donne e percussioni.

Cercasi batterista donna disperatamente...e si...sembrerebbe proprio cosi....di batteriste donne ce ne sono veramente poche...se si fa una ricerca su Google appaiono molti annunci con questa richiesta....ci viene da chiederci perchè?...e forse la risposta l'ho trovata in un commento di una ragazza lasciato su un forum dove la discussione trattava proprio questo tema:

"Le donne non sono solo brave a suonare strumenti classici... L'unico motivo per cui siamo in poche a suonare chitarre, bassi e batterie e' perche' siamo ostacolate un casino nel farlo e alla fine preferiamo tenerlo come hobby. In piu' la nostra carriera rimane sempre breve perche' dalla fine dei 40anni in poi a nessuno interessa vedere una donna matura che suona sul palco mentre gli uomini possono ancora continuare per un bel po'"...

Allora io voglio parlare di quelle che hanno fatto della loro grinta e della loro passione la forza per emergere e vincere in un settore prevalentemente maschile







Siamo nel disco di Jeff Beck, Emotion & Commotion, traccia 2, Hammerhead. A prendere posto sul trono su cui siede Vinnie Colaiuta c’è un’Alessia Mattalia che piazza cassa e rullante con tutti gli upbeat e downbeat al punto giusto per permettere a mr Beck di fare il suo ‘sporco’ e bellissimo lavoro e affidando le variazioni ai toni alti dei piatti e a un hi-hat quasi prepotente come si conviene.














Alessia Mattalia è la donna batterista più famosa d’Italia, uno dei tanti talenti nati a Torino che esporta il nome della nostra città anche all’estero. Infatti è anche molto conosciuta in Europa e negli Usa, dove la tradizione di donne-batterista è più consolidata che in Italia basti pensare che negli anni Ottanta già Prince aveva una musicista donna alla batteria..la bellissima SHEILA E...

Il drumming, soprattutto il solo, di Sheila E. hanno fatto innamorare molti fans rendendo Sheila l’artista preferita di tutto l’universo princiano.




Sexy e potente, Sheila E. è stata una delle prime batteriste di notorietà mondiale quando, in pieni anni 80, ancora di ragazze con le bacchette se ne vedevano in giro poche.








Cindy Blackman, batterista di Lenny Kravitz e Carlos Santana. Il famoso chitarrista , dopo l’esecuzione di “Corazon Espinado” ha dichiarato il suo amore verso la batterista, con tanto di proposta di matrimonio finale.

Divisa tra il pop/funk di Lenny Kravitz e il Jazz più sofisticato,, Cindy Blackman è una delle icone del drumming, è una delle star nel firmamento percussivo.




Ed infine come non parlare di colei, che riesce a suonare con tacchi a spillo LUX Drummerette






Suonare non è questione di sesso, quando si arriverà a pensare che sia normale vedere una donna alla batteria, allora ciò diventerà veramente normale.




Patrizia

9 commenti:

  1. Bell'articolo...diamo spazio a queste donne che suonano!! Mi posso permettere di suggerirne un'altra?

    http://www.youtube.com/watch?v=ewxQqpXprNA&NR=1

    RispondiElimina
  2. ....AAAAaaa...fichissimo...donne e tamburi..
    hanno un ritmo molto particolare....
    vai stileggendo...grande..
    Ziok

    RispondiElimina
  3. Dov'è la mitica,unica Sandy West (10 luglio 1959-21 ottobre 2006)? la batterista delle Runaways =)

    http://www.youtube.com/watch?v=F-uqYk4iFG0&feature=related

    RispondiElimina